Quattro imperdibili curiosità sugli animali

I gatti possono essere polidattili

Mentre gli umani hanno lo stesso numero di dita nelle mani e nei piedi, i gatti hanno cinque artigli nelle zampe anteriori, ma quattro soltanto in quelle posteriori. Anche alcune razze di cani hanno questa peculiarità, altri invece ne hanno cinque anche nel posteriore (il famoso “sperone”).

Ma sapevate che esistono anche gatti polidattili, ovvero con un numero di dita diverso, di solito maggiore, rispetto al gatto comune? La più celebre di questi gatti è “Snow White” (in italiano Biancaneve), la gatta più amata dallo scrittore americano Ernest Hemingway. Biancaneve, che fu donata all’artista dal capitano di una nave, aveva la particolarità di avere sei artigli per zampa: questa caratteristica genetica è stata trasmessa, generazione dopo generazione, a tutti i suoi eredi, che vivono ancora nella casa di Ernest Hemingway a Key West, in Florida.

Il furetto può ruotare di 180 gradi

Ha un muso appuntito con evidenti baffi, la testa è piuttosto appiattita ed allungata, le orecchie sono piccole e rotondeggianti. Il maschio ha in media una taglia doppia di quella della femmina, ma nei soggetti sterilizzati precocemente questa differenza è meno accentuata.

La struttura fisica del furetto sembra studiata per la caccia di piccole prede in stretti cunicoli: la colonna vertebrale è così flessibile da permettergli di girarsi di 180° all’interno di una galleria.

Alcuni animali non si riconoscono allo specchio

Le reazioni degli animali davanti al loro riflesso sono infatti tra le più curiose: alcuni si spaventano, altri giocano, altri ancora cercano di attaccare il nemico. Questo accade proprio perché, come hanno dimostrato alcuni esperimenti condotti su diverse specie di mammiferi fra cui anche cani e gatti, non riconoscono se stessi nello specchio (a differenza di delfini, scimmie ed elefanti). Dopo una prima fase di curiosità o diffidenza, si tranquillizzano quando capiscono che non c’è nessuna minaccia per loro, ma al massimo un partner “virtuale” per i loro giochi.

La nutrizione influenza la durata media della vita degli animali domestici

40 anni fa, ad esempio, l’aspettativa di vita di un cane era di 6 anni, mentre oggi è di 12 anni. Questo anche grazie al miglioramento dell’alimentazione attraverso la diffusione di alimenti nutrizionalmente bilanciati e adatti alle diverse esigenze degli animali da compagnia. Una corretta nutrizione ha infatti un ruolo fondamentale in termini di corretta crescita e sviluppo, prevenzione delle patologie, per la sua azione di supporto a livello immunitario, e non da ultimo come integrazione alla cura. Dietapars ad esempio è il sistema nutrizionale più naturale e flessibile, che può essere modulato in base alle esigenze reali e temporali sia di mantenimento che di supporto in particolari stati fisiologici degli animali da compagnia. Con la DIETA PARS potrai preparare in modo facile e naturale la più idonea alimentazione per i tuoi animali da compagnia. 

Guarda tutti i prodotti sul sito www.dietapars.it